ridere dei nostri giorni
sfumetto@sfumetto.net
Vai ai contenuti

Menu principale:

lunghe

alcune barzellette lunghe da raccontare - 7

   
    
     

-Un bambino in macchina col padre vede alcune prostitute che battono sul viale e chiede al padre-
Papà chi sono quelle signore?
- Il padre imbarazzato - Niente, guarda dall'altra parte che bella betoniera!
Si bella l’ho vista. Ma che fanno quelle signore?
Sono delle venditrici...
E cosa vendono?
Vendono .... la felicità...

- Il bimbo il giorno dopo a casa prende il salvadanaio e si presenta da una delle signore dicendole -
Signora mi darebbe 30 euro di felicità?
-La donna resta di sasso, ma visti i 30 euro porta il bimbo a casa sua e gli offre tre grandi fette di pane e nutella.
Il bimbo torna a casa e trova i genitori preoccupati perchè era uscito da solo.
Il padre gli chiede - Dove sei stato figliolo?
Sono stato da una delle signore per strada a comprare la felicità
Come? E co...come è andata?
Con le prime due è stato bellissimo, ma la terza non ce l'ho fatta e l'ho solo leccata
   
    
     

    
Una signora si presenta al direttore della banca con una valigia piena di soldi da depositare
Il direttore chiede informazioni sulla provenienza del denaro e la signora spiega che è la vincita di alcune scommesse.
Che tipo di scommesse? Chiede il direttore
Su tutto. Ad esempio scommetto 30.000 euro che Lei ha tre palle
Il direttore stupito ci pensa su ma poi accetta e si danno appuntamento per la mattina seguente alle 11 dal notaio della signora per ufficializzare la scommessa.

Il giorno seguente dal notaio la signora ripete la scommessa : 30.000 che lei ha tre palle
Il direttore accetta di nuovo e la signora chiede di poter toccare con mano per accertare chi fosse il vincitore.
A questo punto il direttore cala pantaloni e mutande ed accetta che la signora tocchi le sue due palle per verificarle.
Intanto il notaio è irrequieto e batte i piedi per terra.
Scusi ma il suo notaio che ha?
Niente se non fosse che ho scommesso con lui 130.000 euro che oggi alle 11 avrei fatto venire il direttore della banca nel suo studio e gli avrei messo le mani sui coglioni.

 
           
 
Torna ai contenuti | Torna al menu